Finora il direttore della biblioteca Hans Ulrich Eberle ha raccolto oltre quattrocento oggetti per la sua mostra più ampia. Questo mosaico non mostra solo i contorni di un giornalista. Fornisce una panoramica del giornalismo del Württemberg tra 1920 e 1960 e la quota di Schairer in esso. Passeggiata giornalistica verticale: qui può essere visitato. >> leggi tutto

Un giovane assistente di libreria di nome Josef Eberle offrì un manoscritto. Vidi subito che poteva fare qualcosa che pochi scrittori possono permettersi: la cosiddetta piccola forma. Da allora in poi, Tyll, che era lo pseudonimo di Eberle, era un dipendente del mio "Sonntagszeitung". >> leggi tutto

Se gli fosse capitato di sopravvivere come GB Shaw, oggi avrebbe novant'anni e i giornali avrebbero portato articoli su di lui: non perché Christoph Schrempf, ma perché aveva novanta anni. In età molto avanzata anche i contemporanei a disagio diventano venerabili. >> leggi tutto

[StZ vom 31.12.1946] Il professor Friedrich Wilhelm Förster, noto pedagogo e pacifista, aveva pubblicato un saggio sul "Neue Zürcher Zeitung" in cui metteva in guardia gli Alleati dal confidare nella Germania e portarlo nella cerchia delle nazioni ha davvero visto il suo enorme crimine, pentito e moralmente migliorato ... >> leggi tutto

Me lo chiedi (un po 'curioso, mi sembra), come sembrava dentro di me durante l'era nazista. Bad, posso dirtelo. Sono stato combattuto avanti e indietro tra dolore, vergogna e odio ... >> leggi tutto

StZ da 12.9.1995, da Werner Birkenmaier. In origine, il figlio dell'insegnante voleva diventare pastore. Quindi fece il dottorato sul poeta Schubart, voltò le spalle alla chiesa e divenne giornalista. In guerra era un rappresentante del vino e capostazione, dopo l'editore di guerra dello "Stuttgarter Zeitung". >> leggi tutto

StZ da 15.2.1948. Supponiamo che il tuo patrigno mentalmente disturbato (che da tempo avevi considerato un genio) abbia ucciso tutti i membri di una famiglia vicina, tranne uno, e abbia dato fuoco alla loro casa. Non ti considereresti obbligato a essere particolarmente gentile con quelli che sono rimasti, anche se non ti piacessi? >> leggi tutto

C'è un numero considerevole di tedeschi il cui curriculum vitae e il lavoro della vita hanno un significato esemplare per la prima metà di questo secolo. Ma per alcuni, il tessuto di quel tempo diventa così prominente e ben visibile come in Erich Schairer, che morì nell'anno 1956 all'età di sessantanove anni. >> leggi tutto