Perché "il giornale della domenica"?

Erich Schairer (circa 1932)

All'inizio dell'anno 1930, Erich Schairer scrive:

Sono passati dieci anni da quando ho ottenuto il caporedattore di Democratic Heilbronn "Neckarzeitung" a causa del ragionevole sospetto del socialista e di altre tendenze radicali del Signor editore metti la sedia davanti alla porta. Il "caso" è stato un lungo discorso in città per un po 'e gli amici mi hanno consigliato di approfittare di questa situazione per iniziare il mio giornale. Ho speso una parte del mio TFR, pubblicando poster, stampando una chiamata e raccogliendo firme per un abbonamento del primo anno. Se un migliaio di lettori si impegnasse per un anno, oserei. Seicento si sono riuniti e all'1. Gennaio 1920 è apparso il primo numero di "Heilbronn Sunday journal", Ho spiegato in modo programmatico articoli introduzione"Questo giornale servirà lo spirito del socialismo e della democrazia, che non si è affatto animato nella presunta repubblica socialista e democratica.

In molte città tedesche tali giornali furono fondati in quel momento. Quasi tutti sono tornati dopo un breve periodo. Anche per me questo destino è stato spesso redditizio. Era impossibile, disse, mantenere un giornale che non aveva né il suo capitale, né il suo gruppo di interesse, né il suo partito, e che aveva rinunciato follemente alle liste.

Che fosse difficile, lo sapevo. Che sia possibile, credo, averlo dimostrato. Fin dall'inizio ho questo mio "capriccioso" di giornale non richiesto ma non fatto. Nel primo anno ogni numero aveva un'intera pagina delle mie pubblicità acquisite personalmente. (Fare tutto da solo: quello era il mio segreto commerciale, che mi ha tenuto a galla nei primi anni, in particolare negli anni dell'inflazione, oltre all'affetto e alla devozione dei lettori.) Ma avevo pianificato e promesso pubblicamente di farlo ogni anno Annunci da un quarto di pagina da smontare. Questo è quello che ho detto: dal quinto anno non ci sono annunci nel Sonntags-Zeitung e nessuno apparirà finché non lo pubblicherò.

Perché? L'elenco è, come predicava Lassalle, prima di tutto, la colpa per l'inferiorità dei nostri giornali. Come può un giornale servire l'interesse pubblico, che allo stesso tempo sulla parte pubblicitaria è disponibile per ogni interesse privato solvente? Perfino la stampa socialista e comunista credono che senza questa combinazione impura non possano esistere. Se avesse osato, avrebbe potuto limitarsi nello spazio o nel tempo e permettersi di essere pagata dai lettori piuttosto che dai negozianti.

La Sonntags-Zeitung è orgogliosa di poterlo fare. Il loro pubblico è, ad eccezione di due arresti, nel Tempo di gonfiaggio 1922-23 e durante il Crisi economica 1926-27, cresciuto lentamente ma costantemente. Sospetto che continuerà ad aumentare.

Devo raccontare alcuni aneddoti dei dieci anni trascorsi ora? Come ho trovato i miei dipendenti, sono dovuto passare a società di stampa, avevo predetto molte cose giuste e molto sbagliate? O qualcosa di procedimenti legali, cause nazionali e di alto tradimento, perquisizioni domestiche e simili? Ci sarebbero molte cose, ma parliamone più tardi, una volta diventati più vecchi e più chiacchieroni. Voglio solo scaldare una piccola storia: come il nome "Sonntags-Zeitung", che alcune persone considerano poco felice, è stato decisivo per la loro esistenza a mia insaputa.

Il "Sonntags-Zeitung" (da gennaio a ottobre 1920: "Heilbronner Sonntags-Zeitung", da allora a ottobre 1922 "Süddeutsche Sonntags-Zeitung", da allora solo "Die Sonntags-Zeitung") è chiamato per lo stesso motivo che si chiama un giornale del lunedì "giornale del lunedì". Ma il nome ha una nota a margine per alcune persone, che all'epoca ho deliberatamente ignorato. E questo è ciò che ha salvato la vita del giornale nella culla, per così dire.

A quel tempo, la carta da giornale era ancora contingente. Se volevi pubblicare un giornale, avevi bisogno di una ricevuta del "Dipartimento economico per l'industria tedesca dei giornali" a Berlino. Su 30. Dicembre 1919 Avevo sollecitato tale richiesta e l'ho ricevuta senza ulteriori indugi. Poco dopo, quando è apparso il primo numero, ho ricevuto una lettera dallo stesso ufficio commerciale, ma con una firma diversa, apparentemente da un altro dipartimento, in cui si diceva che non era stato rilasciato nessun documento per il mio giornale, la sua pubblicazione era contro la legge e doveva quindi perseguito. Sono tornato con una cortese nota dell'autorizzazione tra le mani. E poi arrivò da Berlino la seguente deliziosa risposta: "Come risultato del tuo gefl. Tuttavia, ti è stato concesso un diritto di abbonamento per chilogrammi 650 trimestrali di carta da stampa per la pubblicazione di un giornale della domenica da parte del dipartimento del dipartimento economico responsabile delle riviste. Il termine "Sonntags-Zeitung" diventa una nostra rivista religioso o almeno divertente Tendenza compresa, ma non una foglia che, come la tua, appare solo settimanalmente, ma affronta eventi politici e quotidiani e quindi ha il carattere di un quotidiano. Non vogliamo omettere l'affermazione secondo cui hai il diritto di abbonamento per pubblicare questo giornale non sarebbe mai stato concessose ci avessi spiegato la vera natura della tua mano ".

Per un quotidiano religioso "o almeno" divertente, il giornale non sarebbe stato troppo breve nella povera repubblica tedesca. Ma una pagina come la Sonntags-Zeitung avrebbe facilmente soppresso i signori Bonzen se avessero saputo come sarebbe andata a finire.

Ci sono, credo, anche oggi alcune persone che sarebbero onestamente compiaciute se questo giornale apparentemente non religioso, perfino divertente, cessasse di essere pubblicato. Spero, cari lettori, che sia abbastanza divertente e non troppo "religioso". Vogliamo che i vecchi signori, che sono più per i "religiosi o almeno per intrattenere", sfidino i vecchi e restino proseguire.

A proposito, Sonntags-Zeitung, che non è stato notato da tutti, è stato rilasciato da 1. Luglio 1925 non è più a Heilbronn, ma a Stoccarda.

Sch.

L'edizione del Sonntags-Zeitung

  • Centro 1920: 2000
  • Centro 1921: 3100
  • Centro 1922: 3900
  • Centro 1923: 3900
  • Centro 1924: 4300
  • Centro 1925: 5200
  • Centro 1926: 5900
  • Centro 1927: 5700
  • Centro 1928: 6200
  • Centro 1929: 6500