Editoriale 1932

Per i primi dieci anni, Erich Schairer ha scritto articoli editoriali settimanali per il suo "Sonntags-Zeitung" praticamente senza lacune. Solo negli anni 1931 e 1932 il suo collega Hermann List divenne temporaneamente un editore. >> leggi tutto

Caro amico, sei ancora un membro della SPD, nonostante alcune riserve, fedele allo slogan dei tuoi leader, poche settimane fa hai eletto il maresciallo "Avanti", signor von Hindenburg, perché è stato l'ultimo, l'unico a proteggerti dal fascismo è stato - e ora ovviamente sei molto deluso. Se la situazione non fosse così grave, direi: ti serve bene. >> leggi tutto

Un ruolo importante tra le molte inferiorità e altri complessi su cui è costruita la visione del mondo volgare è la preoccupazione per la stabilizzazione del dominio sessuale maschile. Il matrimonio cristiano-tedesco è urgentemente vicino al cuore dei nazionalsocialisti, poiché in esso l'uomo ha il libro in mano sotto tutti gli aspetti. >> leggi tutto

Nell'autunno del 1917 Krause era con un reggimento di riserva sul fronte occidentale e aspettava con ansia ma con una certa certezza una vacanza anticipata perché aveva firmato, seppur a malincuore, duecento marchi di prestito di guerra, il noto "giornale antiproiettile". >> leggi tutto

Goethe, che potrebbe essere considerato un "senza Dio", era un odio amaro per le campane. Lo ha definito un "bambino insopportabile"; parla in Faust del "dannato squillo", del "dannato Bim-Bam-Bimmel". >> leggi tutto